Agenzia 9Colonne – SIGARETTE, IZZO (RADICALI): LORENZIN TOLGA QUELLA SCRITTA DA PACCHETTI

fumobimboSIGARETTE, IZZO (RADICALI): LORENZIN TOLGA QUELLA SCRITTA DA PACCHETTI

(9Colonne) Roma, 1 set – “Quella frase è distorta e fuorviante, in quanto fornisce un’idea, peraltro non basata su dati scientifici, che ricade in ambito etico e bioetico e che nulla ha a che vedere con il fumo di sigarette e su come esso possa nuocere alla nostra salute”, “se il fumo ‘può uccidere’ quel ‘bimbo’, allora una donna che ricorra a una interruzione di gravidanza lo uccide sicuramente, dunque è un’assassina?”. E’ quanto scrive in una lettera aperta al ministro della Salute Beatrice Lorenzin lo scrittore Paolo Izzo, esponente radicale, riferendosi alla dicitura “Il fumo può uccidere il bimbo nel grembo materno” presente sui pacchetti di sigarette e che si pensa di corredare con l’immagine di una coppia che piange vicino a una bara bianca. Izzo parla quindi di “attacco alla libertà di scelta delle donne (sancita anche dalla Legge 194/78)” e di “lampante caso di ‘pubblicità ingannevole'” e chiede quindi al ministro di “porre immediatamente rimedio a questa grave stortura morale e intellettuale, cancellando o riformulando un messaggio che… nuoce gravemente alle donne”. La lettera aperta, che è anche una petizione della piattaforma Change.org, è stata già sottoscritta da vari esponenti della società civile e della politica, tra cui i giornalisti Flavia Fratello, Ivo Mej, Petra Scognamiglio, Gianni Colacione (direttore di Liberi.tv) e i radicali Maria Laura Turco, Franco Giacomelli, Carlo Carletti, Gianni Rubagotti e Raoul Guatteri. 011128 SET 15

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...