GIUBILEO / IZZO (RADICALI): «SE IL VATICANO E’ “PRONTO”, PAGHI TASSE SU IMMOBILI, ALTRIMENTI NON LE PAGHIAMO NEANCHE NOI ROMANI»

casa-chiesa-chicago-05_MGbig«Non appena sono state certe le dimissioni di Ignazio Marino, a Roma e dintorni si è assistito a un vero rifiorire dell’ingerenza del Vaticano nella politica capitolina e italiana. Non contente che 30 milioni per il lavori del Giubileo siano stati sbloccati proprio in concomitanza con la caduta del Sindaco marziano, oggi le gerarchie ecclesiastiche alzano ulteriormente la voce, riempiendo le prime pagine dei quotidiani, nel silenzio assenso della “classe digerente” (per citare l’autore teatrale Elio Crifò) della Capitale, che tutto ingerisce e tutto metabolizza», lo dichiara in una nota lo scrittore e Radicale Paolo Izzo.

«Ben consapevoli – prosegue Izzo – del loro rinnovato potere, ma nicchiando sulle proprie responsabilità, i vertici del Vaticano invocano una “scossa” che risollevi Roma dalle “macerie” in cui si troverebbe e l’arcivescovo Rino Fisichella, presidente del pontificio Consiglio per la nuova evangelizzazione, nonché incaricato della organizzazione del Giubileo, dichiara che loro “sono pronti” e che confida che anche Roma lo sarà».

«Lorsignor Fisichella – conclude Izzo – cominci dunque a far pagare le tasse alle tante strutture alberghiere religiose che le hanno evase negli ultimi anni, così dimostrerà che loro “sono pronti” e che veramente intendono dare una scossa: nel frattempo potrebbe venire a benedire le piccole cappelle che io e l’amico Franco Giacomelli di Ostia stiamo allestendo nelle nostre rispettive abitazioni. Vogliamo ospitare anche noi i pellegrini in arrivo per l’Anno Santo e anche noi, come il Vaticano, non onoreremo il pagamento della seconda rata dell’Imu previsto entro il 16 dicembre prossimo, cioè proprio dopo una settimana dall’inizio del Giubileo».

———

Così rilanciato dall’agenzia ANSA:

Roma: Izzo (Radicali), Vaticano vuole scossa? Paghi le tasse
(ANSA) – ROMA, 12 OTT – “Non appena sono state certe le dimissioni di Ignazio Marino, a Roma e dintorni si e’ assistito a un vero rifiorire dell’ingerenza del Vaticano nella politica capitolina e italiana”. Lo dichiara in una nota l’esponente dei Radicali Paolo Izzo. “Ben consapevoli – prosegue Izzo – del loro rinnovato potere, ma nicchiando sulle proprie responsabilita’, i vertici del Vaticano invocano una “scossa” che risollevi Roma dalle “macerie” in cui si troverebbe e l’arcivescovo Rino Fisichella, presidente del pontificio Consiglio per la nuova evangelizzazione, nonche’ incaricato della organizzazione del Giubileo, dichiara che loro “sono pronti” e che confida che anche Roma lo sara’”. “Dunque comincino a far pagare le tasse alle tante strutture alberghiere religiose che le hanno evase negli ultimi anni, cosi’ dimostrera’ che loro “sono pronti” e che veramente intendono dare una scossa -aggiunge Izzo- nel frattempo potrebbe venire a benedire le piccole cappelle che io e l’amico Franco Giacomelli di Ostia stiamo allestendo nelle nostre rispettive abitazioni. Vogliamo ospitare anche noi i pellegrini in arrivo per l’Anno Santo e anche noi, come il Vaticano, non onoreremo il pagamento della seconda rata dell’Imu previsto entro il 16 dicembre prossimo, cioe’ proprio dopo una settimana dall’inizio del Giubileo”. (ANSA). 12-OTT-15 16:19

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...