OSTIA / IZZO E TURCO (RADICALI): FORSE ANCHE A SUBURRA QUALCOSA SI MUOVE?

suburra_980x571Dichiarazione dei Radicali Paolo Izzo, scrittore, e Maria Laura Turco, avvocato

«I primi sigilli allo stabilimento balneare “Tibidabo” e la paventata revoca della concessione al suo gestore potrebbero essere solo l’inizio di un autunno caldo di legalità. Esattamente un anno fa denunciavamo, come Radicali e come cittadini, una serie di concessioni che, insieme al “Tibidabo”, non hanno rispettato i termini delle autorizzazioni loro concesse dallo Stato italiano, innalzando barriere di cemento e di illegalità che impedivano di fatto la vista e l’accesso libero al mare. Le nostre denunce sono proseguite durante tutto l’ultimo anno, quando, improvvisandoci “ausiliari della legalità” con i tanti compagni radicali di Ostia, abbiamo rifornito di dati e misurazioni il lavoro dell’assessore Alfonso Sabella che anche grazie al pungolo del nostro apporto ha stilato un programma di interventi che avrebbe dovuto prendere il via a metà ottobre. Ma la caduta del Sindaco Ignazio Marino e una “Suburra” di ignavie e contiguità istituzionali sembravano aver frenato quel moto “cittadino” per la legalità. Le operazioni di oggi sembrano voler ridare speranza alla nostra battaglia e ci impongono di proseguirla con tutte le nostre forze nonviolente».

n.b. Leggi Federica Angeli su Repubblica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...