Ostia Tv – I Moschettieri del mare contro il Lungomuro di Ostia

moschettieri 1“Tutti per Ostia e spiagge per tutti”: i ‘Moschettieri del Mare’ contro il lungomuro

Appuntamento martedì 9 febbraio, ultimo giorno di Carnevale, al pontile in occasione dell’iniziativa organizzata dai Radicali Maria Laura Turco e Paolo Izzo per “liberare il mare”: sarà avviata una raccolta firme. Sabato 13 febbraio convegno sull’applicazione della direttiva Bolkestein alle spiagge italiane, sul diritto alla conoscenza e sulle gravi condanne e procedure d’infrazione al diritto comunitario.

Ostia – “Tutti per Ostia e spiagge per tutti!”. Questo il grido lanciato dai Radicali che oggi, martedì 9 febbraio, travestiti da ‘Moschettieri del Mare’, saranno a partire dalle 15 al pontile di Ostia, in piazzale dei Ravennati, per una raccolta firme “per liberare il mare e abbattere il ‘lungomuro’”.
IL LUNGOMURO – “Delibere di Giunta regionale (1161/01) e precisi atti normativi, espressamente richiamati in tutte le concessioni demaniali degli stabilimenti di Ostia prevedono che la recinzione verso terra degli stessi debba consentire la libera visuale verso il mare e non possa essere alta più di un metro. Anzi, in alcune concessioni la misura massima è addirittura fissata in 20 cm. Sappiamo invece che da 15 anni questi atti normativi non sono rispettati e che a Ostia c’è il famigerato ‘lungomuro’”, dichiarano in una nota i Radicali Maria Laura Turco, avvocato, e Paolo Izzo, scrittore.
I MOSCHETTIERI DEL MARE – “Per questo oggi, martedì grasso – proseguono – ultimo giorno di Carnevale, con altri cittadini e compagni, ci presenteremo travestiti da ‘Moschettieri del Mare’ e dalle ore 15 raccoglieremo al Pontile di Ostia e in piazzale dei Ravennati le firme di quei cittadini che come noi hanno deciso di voler aiutare le istituzioni a liberare il mare. Al grido di ‘Tutti per Ostia e spiagge per tutti’, faremo sottoscrivere una richiesta ai commissari prefettizi di Ostia affinché diano immediata applicazione a tutte le norme esistenti, e in particolare a quelle che espressamente fissano in un metro l’altezza massima delle recinzioni”. 
IL CONVEGNO – “Sarà anche l’occasione – concludono i due esponenti Radicali – per invitare tutti a partecipare al convegno che abbiamo organizzato sabato 13 febbraio alle ore 16 presso il Partito Radicale (via di Torre Argentina, 76) sul tema dell’applicazione della direttiva Bolkestein alle spiagge italiane, del diritto alla conoscenza e delle gravi condanne e procedure d’infrazione al diritto comunitario da parte dell’Italia. Procedure che stanno costando ai cittadini oltre 200 milioni di euro: non sarà forse il caso che il Governo avvii un piano di rientro nella legalità?”. 

Articolo di Maria Grazia Stella
Foto Liberi.tv

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...